RASSEGNA STAMPA

25.01.2018

Con i «posti rosa» per legge nei Cda arrivano le donne

Avvenire Cinzia Arena

La rappresentanza femminile è cresciuta di 558 unità tra le società quotate e di 660 tra le controllate pubbliche. È quanto emerge dalla ricerca Le donne ai vertici delle società italiane condotta da Cerved e presentata ieri al Senato nell’ambito di un convegno promosso dalla Fondazione Marisa Bellisario.

Discorso del tutto diverso se si considerano le società non soggette agli obblighi di legge. Se si guarda solo a quelle che nell’ultimo decennio hanno realizzato un fatturato superiore a 10 milioni di euro (circa 14mila), risultano donne 9mila dei 53mila amministratori (17,2%), appena 2,2 punti percentuali in più del 2012.


Documento PDF